Google+ Followers

martedì 30 dicembre 2014

Matrimonio d'inverno Danilo/Anna Rita

""È scesa la neve,divina creatura
a visitare la valle.
È scesa la neve,sposa della stella,
lasciamola cadere:
Dolce!
Giunge senza rumore  
come  gli esseri soavi
che temono  di far male.

Così  scende la luna 
così  scendono i sogni...
guardiamola scendere.
Pura!!!
Guarda la valle tua come stà  ricamandola
di gelsomino  soffice.
Ha così  dolci dita,così  lievi e sottili,
che sfiorano senza toccare.""

Questa poesia mi ha ispirata  a fare quest'allestimento  da 'Angeluccio' ristorante, per una sposa  che ama l'inverno e la neve...
per la purezza e delicatezza.

Una sposa che ama le cose 'semplici 'a suo dire e...
nella semplicità  si creano cose più  preziose!
Ogni volta  mi piace più  della precedente e meno  di quella  che verrà!!
La seconda volta  che allestisco la sala interna ed è  carinissimo  giocare con il personale in attesa degli invitati...
eccomi con Aurora e Serena,due ragazze che conosco sempre di più...
Emanuele il maître
e Giuseppe  lo chef

Per concludere Anna Rita e Danilo a Ninfa...
carinissimiii in particolare  il suo bouquet. 

Grazie  ancora  e vi saluto con affetto.

mercoledì 24 dicembre 2014

matrimonio d'inverno "Tiziana "

Una coppia  che ama l'inverno  e di proposito  hanno scelto dicembre  come data delle loro nozze.
 Eccomi di nuovo qui da 'Angeluccio 'ristorante e questa volta  la sala interna da allestire.

Colori 'natalizi' utilizzando gli alstroemeria e farfalline che insolitamente volano appoggiandosi ovunque ...


la leggerezza  del tulle  che fa pensare alla neve...




...e frutti di stagione accompagnano alcune composizioni. ..







un camino  che riscalda questo  stanco inverno. ..

ed eccoli qui gli sposi...
due principi appena scesi da una carrozza che sembravano usciti da un album  di favole

Ho catturato questo  momento di complicità tra sorelle in cui le toglieva il velo..





i tableaux e segnatavoli  che ho realizzato  io



e concludo con uno degli elementi  che mi hanno colpita di più ,il bastone con il cilindro
ed  il bouquet  realizzato in tessuto e perle con swarovski applicate.

Una sposa carinissima con cui è  stato  un piacere contribuire ad abbellire questo giorno.

venerdì 28 novembre 2014

ombrelli per un matrimonio!

Una nuova esperienza nel fare gli ombrelli per realizzare un tableaux per degli  sposi.
Li volevo  carini ma senza spendere somme assurde,come giustamente  meritano.
Così  avevo pensato di comprarlo semplice  bianco  e fare applicazioni, ma ricerca invana senza frutto.

Una sera tornando  a casa noto nel garage  del vicino un ombrello  bianco,il manico  ricurvo ed il gambo bianco  di legno.

L' osservo bene  ed era anche  arrugginito...
però  non era irrecuperabile. ...

così  lo sfodero,pulisco e vernicio bianco. 
Taglio gli spicchi di raso dalla sagoma che ho tirato fuori dal fodero vecchio...
le cucio uno per uno ed applico pizzo,perle bianche  e swarovski  rossi con piumette in alcuni punti.

Eccolo qui...
Un lavoro  interminabile  e complicato durato circa 6 ore senza fermarmi.


Ma ne è  valsa la pena.

Bello,ma ho  bisogno  di un altro  ombrello perché  i tableaux  saranno due...

questa volta  prendo un modello qualsiasi  più  a cupola...

lo sfodero  e come prima ricavo la sagoma da uno spicchio e ne ritaglio 8.
Assemblo tutto,ed applico del tulle con rose  alla punta ed al manico  impreziosite con perle e swarovski  rossi.





qui si vede bene  il manico foderato  con raso e la forma più  a cupola...
ed eccoli a confronto. ..
mi piacciono  tantissimo  anche  se è  stato un lavorone.

Fra qualche giorno  vi mostrerò  il tableaux  finito....
grazie...
Un bacione  alle mie amiciuccieee che mi chiamano  perché  non riescono a commentare  sul blog...
ma è  come se lo facessero. 
Un abbraccio e buon fine  settimana. 


sabato 15 novembre 2014

maternità- olio su tavola 100×70

Tra tutti i lavori che amo realizzare il ritratto è il più affascinante.
Il tema 'una maternità', riuscire a catturare un momento d'intesa tra una madre ed il suo bambino. 
Tra i vari scatti, sia io che il padre e marito dei soggetti, abbiamo preferito quest'immagine. 


Ho adattato 

Ed ho iniziato il lavoro facendo il disegno sulla carta con le sfumature delle ombre.
Ho preso una tavola in multistrato e precedentenemente trattata con una cementite fatta da me (insegnata in Accademia).
Riportato il disegno ho iniziato a fare le ombre con le tempere solo i soggetti, sullo sfondo no.




 
Finito con le tempere...
...ho dato una velatura con il colore ad olio diluito in un olietto particolare fatto sempre da me. Scegliere la base del colore non è facile. ..


...la base della campitura dev'essere una tinta che riabbraccia la maggioranza dell'immagine.
Così ritocco il tutto con i colori ad olio.

Se notate ha un po'di profondità.
Dopo settimane che si è asciugato ridò una nuova velatura, ritocco di nuovo il tutto con i colori ad olio e dopo settimane che si è asciugato ridò una nuova velatura e di nuovo ritocco il tutto.

... se notate... ha più profondità, si stacca da solo dallo fondo.
Ha acquistato plasticità. 
Così facevano Raffaello, Michelangelo,Caravaggio etc...
Il mio professore ci ha insegnato le tecniche di questi grandi maestri.

Per me un dipinto non è mai finito, così come la gioconda per Leonardo. 
Ma se un lavoro è commissionato la scadenza dobbiamo darcela.
Così nelle Immagini che seguono sono le prove con la cornice.


Pochi lavori mi hanno dato soddisfazione. Mentre si dipinge sembra di accarezzare il loro viso e...vuoi che siano perfetti.

Come l'ha ricevuto la mamma si è commossa! ! 
Questo è una grande soddisfazione per me.

Di nuovo grazie a chi mi ha dato l'opportunità di fare questa maternità.